Alla ricerca del fraseggio perduto

Alla ricerca del fraseggio perduto

Purtroppo il fraseggio sembra stia diventando per molti musicisti, cantanti e attori, un corollario opzionale da
aggiungere alle proprie prestazioni. Molti direttori credono che controllare l’andamento ritmico delle esecuzioni
sia il più importante risultato da inseguire. Spesso affermano che è necessario “andare a tempo” . Un motore
meccanico va “A tempo”, il musicista il tempo dovrebbe “crealo”  proprio attraverso la gestione del
fraseggio. Un cantante poi, se non sa fraseggiare, molto probabilmente emetterà anche dei suoni tecnicamente
difettosi. Sarebbe bene che tutti avessero chiari i concetti di Arsi e Tesi. Soprattutto dovrebbe essere sempre
chiaro il percorso espressivo delle frasi musicali o recitate proposte. Senza la giusta tecnica del fraseggio è
molto difficile riuscire a comunicare il significato del brano da proporre all’attenzione di chi ascolta.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *